Nuova Banca Etruria: 23 milioni di perdita netta nel primo esercizio

25 Maggio 2016, di Alessandra Caparello

AREZZO (WSI) – Perdita netta di 23 milioni di euro per la nuova Banca Etruria, la good bank nata dal crac e conseguente salvataggio interno della vecchia  Banca Popolare dell’Etruria e del Lazio.

Il nuovo istituto ha approvato il primo esercizio a fine dicembre 2015 e i risultati emersi non son certo buoni. C’è da dire che il periodo attenzionato è di soli 38 giorni, intercorsi tra la costituzione della Nuova banca e fino al 31 dicembre 2015. Il margine di intermediazione primario, indicativo della gestione caratteristica, è pari a 17,6 milioni di euro, mentre la raccolta diretta complessiva si attesta a 5,4 miliardi di euro, di cui 2,3 miliardi è rappresentato da conti correnti e depositi liberi. La raccolta indiretta invece ammonta a 4,5 miliardi di euro.