Netflix: trimestrale oltre le attese, titolo vola nell’after-hours

17 Ottobre 2018, di Mariangela Tessa

Vola il titolo Netflix che, ieri, nell’after-hours di Wall Street, ha segnato rialzi fino al 13% dopo aver polverizzato le aspettative con la trimestrale. Il rimbalzo si deve al bilancio del terzo trimestre del 2018, periodo in cui il gruppo di video in streaming ha registrato un aumento degli abbonati superiore alle stime. Il gruppo ha inoltre visto triplicare gli utili anche se ha continuato a bruciare cassa a un passo più rapido che in passato.

Nel dettaglio, tra luglio e settembre, Netflix ha conquistato 5,87 milioni di abbonati in più a livello internazionale e 1,09 milioni in Usa. Nello stesso periodo, gli utili sono arrivati a 403 milioni di dollari dai 130 milioni del terzo trimestre del 2017 mentre i ricavi sono saliti del 34% annuo a 4 miliardi di dollari.

Per l’ultimo trimestre dell’esercizio, Netflix conta di mettere a segno utili netti per 105 milioni di dollari, o 23 centesimi ad azione, e ricavi in aumento del 27,8% annuo a 4,2 miliardi. Tuttavia anche se i mercati festeggiato i risultati, alcuni commentatori e analisti hanno messo in dubbio la solidità patrimoniale dell’azienda, dal momento che il free cash flow è peggiorato ancora. Significa che sono assorbite molte più risorse di quante non ne siano entrate,. Netflix si scopre abbastanza vulnerabile alla risalita dei tassi, con il free cash flow che dovrebbe essere di $3 miliardi in negativo quest’anno.