Nasce terminale blockchain dove fondi hedge possono scambiare criptovalute

26 Marzo 2018, di Daniele Chicca

Vendere e comprare criptovalute diventerà più facile per i fondi hedge e per gli investitori istituzionali grazie alla nascita di un nuovo terminale che si basa sulla tecnologia blockchain per offrire trasparenza con un programma di compliance sofisticato. Un sondaggio condotto di recente mostra come un gestore di fondi hedge su quattro ha già inserito le crypto nel proprio portafoglio di investimento oppure intende farlo nei prossimi sei mesi. Quasi un decimo del campione, inoltre, sta valutando la fattibilità del progetto.

Il Blockchain Terminal (BCT) è a tutti gli effetti un desktop pensato per raccogliere dati e informazioni su cui i chief compliance officer (CCO), i gestori di portafoglio, gli analisti e i trader possono fare affidamento per fare i propri investimenti nel quotidiano. L’amministratore delegato di BCT è un dirigente veterano dell’industria dell’asset management che ha alle spalle una decina d’anni di esperienza professionale a Wall Street. Stando alle stime di Autonoumus Next, i fondi hedge specializzati nelle criptovalute sono in grande crescita. Al momento si contano più di 225 fondi che hanno in gestione 5 miliardi di dollari complessivi di attivi del settore crypto.