Mps nel limbo: Passera ritira il piano, ma il titolo corre in Borsa

1 Novembre 2016, di Daniele Chicca

Dopo che Corrado Passera ha ritirato la sua proposta di salvataggio per Mps, i titoli della banca sono tornati a salire dopo i forti cali di ieri (-7% circa). La performance è positiva del 4% in questo momento. Il gruppo, la cui capitalizzazione in borsa vale meno di 500 milioni, non ha accettato la richiesta del banchiere ed ex ministro di avviare il processo di due diligence sui conti.

La travagliata banca, criticata da Passera per l’atteggiamento di “totale chiusura”, si è limitata a consentire a Passare l’accesso alle informazioni che verranno rese accessibili con la data-room, impedendo un’analisi dettagliata del bilancio di Mps. La banca, che ha assoluto bisogno di capitali freschi e di smaltire le sofferenze in portafoglio, non ha troppo tempo da perdere, in particolare con il referendum costituzionale alle porte e i rischi di instabilità politica che si porta dietro.