Mps: il mercato brinda subito all’era LoVaglio, titolo scatta di oltre +5% dopo cacciata Bastianini

8 Febbraio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Il titolo Mps scatta subito al rialzo a Piazza Affari, brindando alla ‘cacciata’ dell’ormai ex ad Guido Bastianini, sostituito ieri ufficialmente da Luigi LoVaglio, ex UniCredit, o meglio il «polacco» di UniCredit con fama da ristrutturatore, come lo definisce un articolo de Il Sole 24 Ore e, anche, ex amministratore delegato di Credito Valtellinese.

Ieri il Consiglio di Amministrazione di Mps ha annunciato di aver deliberato all’unanimità la revoca, con decorrenza immediata, di Guido Bastianini, quale Direttore Generale, Amministratore Delegato e Amministratore incaricato del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi di Banca MPS, nonché di tutte le relative deleghe restando quest’ultimo in carica quale componente del Consiglio di Amministrazione della Banca.

Contestualmente è stato cooptato in cda Luigi Lovaglio, a seguito delle dimissioni del Consigliere Olga Cuccurullo, intervenute in data 4 febbraio 2022.

Lovaglio, che – tra le altre cose – nel settembre 2003 ha assunto la carica di Direttore Generale e Vice Presidente di Bank Pekao, divisione polacca di UniCredit, è stato poi nominato Amministratore Delegato e Direttore Generale di Mps.