Morgan Stanley taglia centinaia di posti di lavoro

1 Dicembre 2015, di Alessandra Caparello

WALL STREET (WSI) –  Morgan Stanley avrebbe deciso di effettuare tagli a centinaia di posti di lavoro, dopo il crollo delle entrate che avrebbe costretto la società di Wall Street a rivisitare le sue esigenze di personale.

I licenziamenti, segnalati dall’agenzia di stampa Bloomberg, sono dovuti in seguito al fatto che  Morgan Stanley si è reso conto del rallentamento nell’attività clientelare durante i mesi estivi che ora non può essere invertita.

I tagli avverranno in tutti gli uffici della divisione, e in ciascuna delle sale operative dell’azienda. L’anno è iniziato bene per Morgan Stanley e i dirigenti dell’azienda credevano di acquisire una quota maggiore di imprese clienti nel corso del tempo, ma poi si è registrato un calo del 42% dei ricavi a reddito fisso  nel terzo trimestre.