Mercato immobiliare con il segno più, crescita al livello più alto dal 2010

23 Maggio 2019, di Alessandra Caparello

E’ da cinque anni consecutivi che il mercato residenziale cresce e chiude il 2018 con un rialzo del 6,5 per cento a 578.647 transazioni, il dato più alto dal 2010 ad oggi. Così si legge nel Rapporto immobiliare residenziale realizzato dall’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate in collaborazione con ABI, l’Associazione bancaria italiana.

L’incremento delle compravendite è stato più elevato nel Nord Est (+10,2%); seguono le Isole (+7,7%), il Centro (+6,4%), il Nord Ovest (+5,6%) e il Sud (+3,8%). ​Tra le grandi città, i maggiori rialzi si osservano a Bologna, Palermo e Napoli, mentre l’Emilia Romagna è la regione con il maggior incremento del numero di compravendite di abitazioni, con quasi 52 mila scambi e una crescita dell’11,3%.

Dinamica ancora positiva per l’indice di affordability, una misura della possibilità di accesso all’acquisto della casa da parte delle famiglie. A fine 2018 l’indice risultava pari al 14,6%, 8 decimi in più dell’anno precedente, 10 punti percentuali più del punto di minimo del primo semestre del 2012 e superiore di quasi 5 punti percentuali alla prima metà del 2004.