Steve Bannon, mente dietro a Trump: “Andremo in guerra con la Cina”

2 Febbraio 2017, di Alberto Battaglia

L’attuale chief strategist della Casa Bianca, Steve Bannon, è convito che una guerra con la Cina nei prossimi dieci anni sia inevitabile “senza alcun dubbio”. E’ quanto scriveva nel marzo 2016 dalle colonne del suo sito ultraconservatore Breitbart News, citando le tensioni nel Mar meridionale cinese come scintilla che avrebbe fatto esplodere il conflitto. A mettere assieme queste memorie è il Guardian che sottolinea come le tensioni con la Cina non siano forti solo sul piano commerciale. Nel giorno dell’inaugurazione di Trump un messaggio dal sito dell’Esercito della liberazione del popolo aveva avvertito che “una guerra entro il mandato presidenziale o una guerra pronta a irrompere stanotte non sono solo slogan, ma una realtà pratica”.