Mediolanum supera a pieni voti test solidità patrimoniale della Bce

6 Marzo 2017, di Mariangela Tessa

La solidità patrimoniale di Banca Mediolanum è stata giudicataa ‘largamente superiore‘ ai target minimi assegnati dalla Bce per il 2017.

È quanto emerge dai risultati del processo di revisione e valutazione prudenziale (Srep) condotto dalla Vigilanza europea, che ha abbassato i requisiti chiesti a Banca Mediolanum al 6,7% per il Cet1 (era al 7,3% nel 2016), all’8,6% per il Tier 1 (9,8%) e all’11% per il Total capital ratio (13,1%).

‘Sono estremamente soddisfatto di questi esiti, in linea con i risultati del comprehensive assessment svolto dalla Bce a novembre 2016, che costituiscono l’ennesima conferma del nostro primato in termini di solidita’ bancaria nel panorama italiano ed europeo – ha commentato Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum – I valori minimi di capitalizzazione richiesti per il gruppo, a seguito della verifica dello Srep, risultano essere infatti significativamente inferiori rispetto ai parametri dello scorso anno’.