Manfredi e Rovani ai vertici delle società del wealth management del Gruppo Credem. Germini a capo di Euromobiliare Asset Management

5 Maggio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Il Gruppo Credem, tra i principali gruppi bancari italiani e tra i più solidi a livello europeo, ha nominato i nuovi vertici di alcune delle società che compongono l’area wealth management.
L’area è coordinata da Paolo Magnani ed è composta da sei società: Euromobiliare Advisory sim, Euromobiliare Asset Management SGR, Credemvita e Credemassicurazioni,
Euromobiliare Fiduciaria e Credem Private Equity. Queste ultime operano a supporto delle reti commerciali di Credem e Banca Euromobiliare nei servizi di investimento, nella consulenza patrimoniale, di gestione del risparmio, in ambito assicurativo e fiduciario.

In particolare, Rossella Manfredi ha assunto l’incarico di direttrice generale delle compagnie assicurative Credemvita e Credemassicurazioni, in sostituzione di Francesco Germini che
è diventato direttore generale di Euromobiliare Asset Management sgr. Giuseppe Rovani, in precedenza direttore generale e amministratore delegato di Euromobiliare sgr è passato invece in Euromobiliare Fiduciaria come direttore generale in sostituzione di Paolo Rizzuti, diventato responsabile dell’unità organizzativa dedicata a private market e partnership
strategiche, in staff a Paolo Magnani.

Nessuna variazione per Euromobiliare Advisory sim, dove Gianmarco Zanetti mantiene la carica di direttore generale e per Credem Private Equity, guidata dagli amministratori
delegati Maurizio Esposito e Daniele Molinaro.

Rossella Manfredi, nel Gruppo Credem dal 2003, vanta una profonda esperienza nel mondo finanziario avendo guidato negli ultimi 14 anni la business unit finanza di Credem con la responsabilità delle attività di trading, tesoreria di gruppo ed asset liability management. In precedenza si era occupata di organizzazione, project management e risk
management sia nel gruppo sia in società di consulenza. In Credemvita e Credemassicurazioni si impegnerà per un ulteriore rafforzamento del modello di bancassicurazione del Gruppo che
mira ad essere un punto di riferimento per famiglie ed imprese nella gestione e protezione
dei loro patrimoni e del loro benessere.

Germini, in  Credem dal 2001, è stato, in passato, responsabile della gestione del personale e responsabile del marketing privati di Credembanca. In Euromobiliare Asset Management sgr concentrerà la sua azione sull’innovazione (strumenti, piattaforme, gestione dei dati e utilizzo dell’intelligenza artificiale nell’ambito delle attività di gestione), sull’ampliamento e sulla
specializzazione dell’offerta per le diverse esigenze delle reti di vendita.

Giuseppe Rovani ha ricoperto le cariche di direttore generale in Credemleasing (dal 1999 al 2005), Credemassicurazioni e Credemvita (fino al 2013), Banca Euromobiliare (fino al 2019) e
Euromobiliare Asset Management sgr, di cui era anche amministratore delegato (ad oggi). Tra i principali obiettivi del suo mandato in Euromobiliare Fiduciaria saranno, in virtù della sua
lunga esperienza sia in ambito finanziario che sul fronte della distribuzione, quello di consolidare ed espandere la gamma di servizi offerti dalla società e quello di rafforzare le
sinergie con le reti del Gruppo Credem, con particolare focus sul segmento degli HNWI e UHNWI.

Paolo Rizzuti vanta più di 30 anni di esperienza sui mercati finanziari, avendo nel tempo ricoperto posizioni apicali in ambito di finanza strutturata, risk management e investment
banking. Nel Gruppo Credem dal 2000, assumerà la guida della struttura dedicata allo sviluppo della gamma prodotti legata ai private markets e agli illiquid assets, che rappresentano una delle aree di sviluppo più dinamiche e in crescita per il settore dell’asset e wealth management nel prossimo futuro. Rizzuti, inoltre, coordinerà per tutta l’Area Wealth le attività di ricerca e selezione di potenziali partnership strategiche finalizzate al costante ampliamento, miglioramento e specializzazione della gamma prodotti e servizi.

Il Gruppo Credem, tra i principali istituti bancari italiani e tra i più solidi d’Europa, è quotato alla Borsa Italiana e ha un total business a fine 2021, tra raccolta complessiva e prestiti, per oltre 120 miliardi di euro.