Lloyds: utili in aumento ma taglia 3mila posti di lavoro. Effetto Brexit

28 Luglio 2016, di Alessandra Caparello

LONDRA (WSI) – Crollano del 4% le azioni del gruppo Lloyds, dopo che la società ha reso noto di voler tagliare 3mila posti di lavoro.

La banca commerciale londinese  ha pubblicato i conti del primo semestre dell’anno, con l’utile che si è attestato a 1,794 miliardi di sterline (2,15 miliardi di euro) contro gli 874 milioni di un anno prima, mentre i ricavi si sono attestati a 8,9 miliardi di sterline, poco sotto il livello del 2015.

Il gruppo ha raddoppiato l’utile netto nel primo semestre ed è stato il primo ad uscire allo scoperto dopo il referendum sulla Brexit di un mese fa, confermando che riuscirà a far fronte all’incertezza generata dall’uscita del Regno Unito dall’Unione europea.