La Francaise, chiude il 2019 con una raccolta di 5,6 miliardi di euro

25 Febbraio 2020, di Alberto Battaglia

Il gruppo La Française, che conta oltre 69 miliardi di euro di asset in gestione al 31 dicembre, ha chiuso l’anno con una raccolta di 5,6 miliardi.

Il real estate ha registrato afflussi lordi per 3,7 miliardi, in crescita del 16% rispetto al 2018, portando il totale di asset real estate a 23,6 miliardi a fine 2019. Il 32% degli afflussi del 2019 nel real estate proviene da investitori stranieri (per la maggior parte asiatici).
Gli asset finanziari hanno raggiunto circa 2 miliardi di afflussi netti, arrivando a sfiorare i 46 miliardi di asset in gestione, il 34% dei quali per conto di investitori stranieri.

Due fondi obbligazionari corporate del Gruppo hanno superato il miliardo in gestione al 31 dicembre 2019, confermando l’attrazione degli investitori verso il fixed income.

Xavier Lépine, presidente del Cda del Gruppo La Française, ha dichiarato: “Il 2019 è stato un anno segnato da molti successi. Nel 2020 perseguiremo una strategia di sviluppo. Il contesto di bassi tassi d’interesse, la riforma delle pensioni e la consapevolezza dei problemi climatici sviluppata da parte della società civile cambieranno in modo decisivo l’industria del risparmio gestito. La forza del nostro modello, il nostro impegno e quello dei nostri dipendenti in termini di responsabilità sociale e ambientale collocano il Gruppo La Française in buona posizione per rispondere positivamente a queste nuove sfide.”