Kashkari (Fed): “è stato un errore alzare i tassi”

17 Maggio 2019, di Mariangela Tessa

La Federal Reserve ha sbagliato ad alzare i tassi d’interesse durante la ripresa economica statunitense. In questo modo ha rischiato di mandare l’economia in recessione. La critica è di Neel Kashkari, presidente della Fed di Minneapolis secondo cui la Banca centrale non avrebbe dovuto procedere con una stretta monetaria con un’inflazione così bassa.

‘Secondo me questi aumenti non erano richiesti’, ha detto Kashkari. ‘Con l’inflazione troppo bassa e il mercato del lavoro che mostrava di poter crescere, l’unica conclusione a cui arrivoè che la politica monetaria è stata troppo restrittiva in questa ripresa’, ha detto. ‘Credo che abbiamo letto male i dati del mercato dl lavoro, pensando di essere a un livello di massima occupazione, mentre invece milioni di americani volevano ancora lavorare. Abbiamo avuto paura di un’impennata dell’inflazione con la massima occupazione’, ha concluso.

La Fed ha aumentato i tassi d’interesse in nove occasioni dal dicembre 2015, con l’inflazione rimasta sempre molto al di sotto del 2%, che rappresenta l’obiettivo della Banca centrale.