JP Morgan: se riforma fiscale Usa passa, Borse saliranno di un altro +5%

29 Novembre 2017, di Daniele Chicca

Secondo gli analisti di JP Morgan, nonostante gli ultimi progressi al Senato, il mercato azionario tuttora dà al 20-30% le possibilità che passi l’ambizioso progetto di riforma per un taglio delle tasse in Usa. È uno dei motivi per i quali se la riforma dovesse venire approvata definitivamente, la Borsa americana potrebbero salire di un altro 5%: è quanto affermato in un report dello strategist Marko Kolanovic.

La riforma fiscale voluta da Donald Trump – che punta tra le altre cose a ridurre la corporate tax al 20% dal 35% – potrebbe aggiungere 12 dollari di media agli utili per azione delle società quotate sull’S&P 500, stando ai calcoli della Banca. Ai valori attuali dell’indice P/E – il rapporto tra prezzi di Borsa e stime sui profitti aziendali – vorrebbe dire un rialzo di anche l’8%.

“La domanda importante da farsi è quanto di questo 8% sia già scontato dai mercati. Stimiamo che circa il 3% sia già nei prezzi di Borsa”, si legge in una nota di JP Morgan pubblicata il 22 novembre”.