Ius soli: si dissocia il ministro Costa e si dimette

19 Luglio 2017, di Alberto Battaglia

Il ministro degli Affari regionali, Enrico Costa (Alternativa Popolare) ha rassegnato le dimissioni in segno di contrarietà nei confronti della linea dell’esecutivo nei confronti dello ius soli.
“Non posso far finta di non vedere la schiera di coloro che scorgono un conflitto tra il mio ruolo ed il mio pensiero. E siccome non voglio creare problemi al governo rinuncio al ruolo e mi tengo il pensiero”.
Nella nota il ministro chiarisce di aver “manifestato nei giorni scorsi la convinzione che sia il momento di lavorare ad un programma politico di ampio respiro che riunisca quelle forze liberali che per decenni hanno incarnato aspirazioni, ideali, valori, interessi di milioni di italiani che hanno sempre respinto soluzioni estremistiche e demagogiche”.

Indiscrezioni di stampa avevano riavvicinato il nome di Costa a Forza Italia. Angelino Alfano ha commentato le dimissioni di dell’ex ministro come “inevitabili e tardive”.