Italia, via a fondo privato salva banche: analisti divisi

11 Aprile 2016, di Daniele Chicca

Se la Borsa di Milano ha chiuso in gran progresso lo deve ai rialzi dalle banche. Il settore delle popolari, in particolare, è stato molto richiesto nel giorno del varo del fondo privato di ultima istanza per soccorrere gli istituti di credito maggiormente travagliati, come Pop Vicenza, Veneto Banca, Banca Carige e MPS. Il titolo di quest’ultima ha corso del 9%, mente le due altre big Unicredit e Intesa Sanpaolo hanno realizzato guadagni del 2% circa. La speranza è che il piano di aiuti a cui parteciperanno anche Cdp e i privati con i loro capitali riesca a risolvere i problemi annosi del settore, tra cui quello delle sofferenze bancarie e di carenza di liquidità.

Proprio la partecipazione dei privati nel capitale azionario del fondo fa ben sperare i mercati, secondo Jasper Lawler, analista di CMC Markets. Robin Bew dell’Economist Intelligence Unit, tuttavia, nutre dubbi sull’efficacia del piano. Senza un intervento deciso e garanzie sostanziose anche da parte del governo, che l’Ue non permetterà, è difficile che il piano abbia successo e il rischio invece è piuttosto che faccia la fine della bad bank SAREB che in Spagna è stata un flop.

Fonte principale: CMC Markets