Italia: fiducia consumatori cala, visto peggioramento situazione economica

27 Gennaio 2017, di Daniele Chicca

Pur mantenendosi su un livello superiore a quello di novembre 2016, la fiducia dei consumatori è scesa a 108,8 punti contro i 110 punti attesi dagli analisti a dicembre. Dai dati dell’Istat, emerge un clima dei consumatori caratterizzato da dubbi sul futuro. Se il sentiment economico e il clima futuro mostrano segnali negativi passando, rispettivamente, da 133,3 a 124,8 e da 116,0 a 111,6, il clima personale e quello corrente salgono per il quarto mese consecutivo passando, rispettivamente, da 102,7 a 103,8 e da 106,2 a 107,6.

Dopo il miglioramento registrato lo scorso mese, i giudizi e le aspettative dei consumatori riguardo la situazione economica dell’Italia sono tornati a peggiorare (per i giudizi il saldo passa da -41 a -52 e per le aspettative da -17 a -28). Analizzando le opinioni sull’andamento dei prezzi al consumo, espresse su un arco temporale di 12 mesi (sia i giudizi sui 12 mesi passati sia le aspettative per i prossimi 12 mesi), si evidenzia un aumento su base mensile del numero di coloro che ritengono i prezzi in aumento (il saldo sale da -36 a -28 e da -34 a -10). Infine, aumentano le aspettative sulla disoccupazione (da 20 a 33 il relativo saldo).