Italia: allarme liquidità per le imprese Pmi

3 Luglio 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – E’ allarme liquidità per le imprese italiane che secondo i dati più aggiornati della Commissione europea circa una su tre non ottiene il finanziamento richiesto.

A ciò si aggiunge anche il ritardo con cui le stesse Pmi pagano, ossia 52 giorni contro i 37 della media europea in base all’ultimo rapporto di Intrum Justitia. Sulla base di questi numeri si fa più forte il ricorso delle stesse Pmi a canali alternativi quali il factoring e le piattaforme online di invoice trading, cioè di compravendita di fatture.