Istat taglia stime Pil aprile-luglio: -12,8% trimestrale

31 Agosto 2020, di Mariangela Tessa

Secondo trimestre peggiore delle previsioni per il Pil Italiano: oggi l’Istat ha aggiornato la stima preliminare (che fissava la perdita di prodotto interno lordo a -12,4%) e il nuovo dato vede una diminuzione del 12,8% rispetto al trimestre precedente e del 17,7% nei confronti dello stesso periodo del 2019 (contro il -17,3% stimato a fine luglio).

La variazione acquisita per il 2020 è pari a -14,7%.

Rispetto al trimestre precedente, l’Istat conferma come tutti i principali aggregati della domanda interna sono in diminuzione, con cali dell’8,7% per i consumi finali nazionali e del 14,9% per gli investimenti fissi lordi. Le importazioni e le esportazioni sono diminuite, rispettivamente, del 20,5% e del 26,4%.