Iran accusa sauditi: “raid aereo contro ambasciata”. Petrolio recupera

7 Gennaio 2016, di Alessandra Caparello

Il governo di Teheran  punta il dito contro quello saudita, reo di aver attaccato con aerei da guerra la sua ambasciata in Yemen. “L’Arabia Saudita è responsabile per i danni al palazzo dell’ambasciata e al personale”, ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri dell’Iran, Hossein Ansari Jaber, intervistato dalla televisione di Stato IRIB.

Come riporta l’agenzia di stampa iraniana ISNA, il governo in Iran ha vietato le importazioni di prodotti realizzati in Arabia Saudita, una decisione presa a seguito di una riunione di gabinetto presieduta dal Presidente Hassan Rouhani.

I due eventi sono solo gli ultimi due incidenti di una crisi diplomatica sempre più intesa tra i due esportatori di petrolio. Sui mercati i prezzi del greggio, in caduta libera sui mercati (Wti anche -4%) hanno recuperato qualcosa dopo gli ultimi sviluppi in Medioriente.