Immobiliare Usa, fiducia costruttori balza ai massimi dal 2005

15 Dicembre 2016, di Daniele Chicca

Continuano ad arrivare ottime notizie dal fronte economico americano. Nonostante il rialzo dei tassi della Fed, gli interessi in ascesa per le famiglie e chiunque voglia accendere un prestito, compresi quelli per sottoscrivere un mutuo, la fiducia dei costruttori immobiliari è balzata ai massimi dal 2005.

L’indice pubblicato dal NAHB è salito a 70 punti, un livello che, come si vede bene nel grafico sotto riportato, non veniva raggiunto da 11 anni. Il balzo è riconducibile, spiega il chairman dell’associazione americana dei costruttori edilizi Ed Brady, al miglioramento post elettorale. “I costruttori di case sperano che il presidente eletto Trump mantenga le promesse e semplifichi le normative che pesano in particolare sulle piccole imprese”.