Immobiliare: in Italia aumentano le vendite di casa all’asta

30 Settembre 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – In forte espansione, complice la crisi economica, il mercato delle aste immobiliari. Sono circa 278mila ogni anno le esecuzioni immobiliari che si registrano in Italia secondo un’indagine realizzata da Immobiliare.it. Circa 142mila euro è il valore medio degli immobili residenziali messi all’asta in Italia con superficie media pari a poco meno di 100 metri quadri.

Guardando alle singole regioni, su un campione di 500mila immobili in asta, la regione dove i prezzi medi di partenza è più alto, circa 223mila euro, è il Trentino Alto Adige. Al secondo posto il Lazio con 215mila euro e terzo la Sardegna con 201mila euro.

Per quanto riguarda la grandezza, la Sicilia è la regione che mette all’asta case molto grandi, in media di 148 mq, mentre quelle più piccole, che non superano i 100 mq si trovano in Liguria, Trentino, Piemonte, Lombardia e Toscana. La città più cara in assoluto? Roma con prezzi in media di 195mila euro per 117 mq di abitazione e seconda Firenze  con valori medi introno a 251mila euro per circa 114mq di casa.