Immobiliare: i pensionati preferiscono il trilocale e non ricorrono al mutuo

16 Aprile 2021, di Mariangela Tessa

Preferiscono l’acquisto all’affitto. E quando comprano solo una piccola parte accende un un mutuo (15,2%), mentre nella maggior parte paga in contanti (84,8%). È quanto sottolinea un’analisi di Tecnocasa riferita al 2020 sulla base delle operazioni effettuate da pensionati attraverso le agenzie affiliate al gruppo.

Sul fronte compravendite, i pensionati compongono il 7,6% del totale degli acquirenti a livello nazionale. Si tratta di una percentuale in lieve calo rispetto al 2019 quando si arrivava all’8,0%.

Quasi nel 70% dei casi i pensionati comprano l’abitazione principale, nel 20,3% si acquista per investimento, mentre il 10,3% delle compravendite riguarda la casa vacanza.

Anche nel 2020 la tipologia preferita dai pensionati rimane il trilocale, scelto nel 37,7% dei casi, mentre al secondo posto si piazzano i bilocali con il 25,4% delle preferenze. Rispetto al 2019 da segnalare un leggero aumento delle percentuali di acquisto di trilocali, 4 locali e soluzioni indipendenti e semindipendenti, mentre è in lieve calo la percentuale di acquisto dei bilocali.