IBM controcorrente: si dice pronta a assumere 25mila persone in 4 anni

14 Dicembre 2016, di Daniele Chicca

IBM si dice pronta ad assumere 25.000 persone nei prossimi quattro anni. Lo ha detto la sua amministratrice delegato, Ginni Rommetty, che a poche ore dal suo incontro con Donald Trump ha inviato una lettera aperta al quotidiano Usa Today. Rometty ha anche ricordato che nel 2017 saranno inserite 6.000 nuove dipendenti e che verrà effettuato un investimento da 1 miliardo di dollari per la loro formazione. La top manager ha anche citato il piano per l’ampliamento del data center di Ibm negli Stati Uniti.

La strategia di Rometty è chiara: IBM si vuole mettere in luce prima della riunione alla Trump Tower alla quale parteciperanno i vertici dei principali gruppi tecnologici americani, tra cui Facebook, Google e Amazon. Forse all’incontro non parteciperà il dirigente e fondatore visionario di Tesla, Elon Musk. Un portavoce di IBM ha detto che la scelta di fare l’annuncio il giorno prima del vertice è stata presa per dare un segnale alla nuova amministrazione e farle capire come, con le giuste politiche, sia possibile creare nuovi posti di lavoro negli Stati Uniti.