Studio fisco: UK, Osborne e l’avanzo di bilancio. Obiettivo quasi impossibile

25 Novembre 2015, di Alessandra Caparello

 LONDRA (WSI) – George Osborne, il Cancelliere dello Scacchiere si è posto come obiettivo un surplus di 10 miliardi da raggiungere entro il 2019-2020: ma il raggiungimento di tale target, secondo un l’IFS, Institute for Fiscal Studis (Istituto di studi fiscali) è molto dubbio.

In una riunione tenutasi questa mattina, l’attuale capo dell’IFS, Paul Johnson, ha messo nero su bianco che l’obiettivo di Osborne è “quasi impossibile” da realizzare se l’economia risulta insoddisfacente.

Per Johnson, Osborne si è prefissato insomma un obiettivo davvero difficile da raggiungere nel 2019, e il problema a differenza degli obiettivi individuati nella scorsa legislatura è che ora il Cancelliere appare irremovibile.

Secondo Paul Johnson, se ci si rende conto che attualmente l’economia ha risultati anche peggiori di quelli previsti, è quasi impossibile realizzare l’obiettivo di Osborne, a meno che non si prendano nuove misure quali i  tagli ad esempio nelle spese del ministero degli Interni, del governo locale e altri servizi. In realtà non sarebbe molto importante, in termini economici, conclude l’analisi dell’IFS, se George Osborne mancasse la scadenza 2019-20 per realizzare l’avanzo di bilancio.