Guerra nei chip Usa: Broadcom riduce offerta ostile su Qualcomm

22 Febbraio 2018, di Mariangela Tessa

Broadcom ha comunicato di aver abbassato l’offerta ostile per la rivale Qualcomm da 82 a 79 dollari per azione.  Una mossa che non è piaciuta al colosso dei microchip Usa aveva annunciato di aver alzato la sua proposta di acquisto per l’olandese Nxp Semiconductors a 44 miliardi.

“L’offerta rivista al ribasso rende ancora peggiore una proposta inadeguata, nonostante il chiaro aumento di valore per gli azionisti di Qualcomm derivato dalla certezza sull’acquisizione di Nxp. Broadcom si è rifiutata, e continua a farlo, di aprire discussioni sul prezzo”, si legge in una nota di Qualcomm, in cui si sottolinea che l’acquisizione di Nxp “consentirà di accelerare la strategia di crescita”.