Guerra commerciale, investitori valutari si preparano al peggio

7 Marzo 2018, di Livia Liberatore

Nei mercati valutari, gli investitori non restano in attesa di scoprire se le minacce tariffarie conducano a una vera e propria guerra commerciale. Alcuni gestori di denaro hanno già iniziato a correre ai ripari, come a investire nei paradisi tradizionali come lo yen, mentre altri stanno tagliando completamente l’esposizione valutaria. La preoccupazione è che il piano del presidente Donald Trump di imporre tariffe su acciaio e alluminio inneschi un’ondata di prelievi di rappresaglia che faranno deragliare l’espansione economica mondiale. L’Unione europea ha già risposto, preparando misure punitive sui beni iconici statunitensi se Trump dovesse andare avanti con le minacce.