Grecia, accordo con i creditori dell’Eurozona: scongiurata crisi

16 Giugno 2017, di Daniele Chicca

Ci sarà un altro salvataggio last minute per la Grecia. I creditori dell’area euro e la Grecia hanno infatti trovato un accordo sulla concessione di 8,5 miliardi di euro di aiuti con cui si è evitata una crisi del debito. A luglio il governo Tsipras avrebbe finito i soldi. L’intesa è stata stretta al meeting dell’Eurogruppo. Dopo la riunione dei ministri delle Finanze incentrata sulla Grecia oggi è l’ora dell’Ecofin, cui prenderanno parte i ministri dell’Ue.

Un altro dei creditori della troika, insieme alla Bce e la Commissione Ue, ovvero il Fondo Monetario Internazionale, ha tuttavia avvertito che la ristrutturazione del debito gigantesco e insostenibile della Grecia rimane la priorità. “Gli europei hanno accettato di finanziare i pagamenti immediati per il periodo di giugno e luglio e questo è quello che conta, perché in questo modo si eviterà di correre il rischio di assistere a una volatilità significativa e a possibili turbolenze sui mercati”, ha detto Christine Lagarde, numero uno del Fondo.