Giappone: export in calo. Colpa della crisi cinese, è deficit

18 Febbraio 2016, di Alessandra Caparello

TOKYO (WSI) – Nuove non buone arrivano dal Giappone. In calo le esportazioni giapponesi del 13%, per il quarto trimestre consecutivo, un dato peggiore delle stime degli analisti che risente del rallentamento dell’economia cinese. Il crollo delle esportazioni è stato il più pronunciato dalla crisi finanziaria.

In base ai dati diffusi dal Ministero dell’economia e delle finanze anche l’import è in calo del 18% e la bilancia commerciale ha segnato un deficit di 646 miliardi di yen (5,1 miliardi di euro), dopo un surplus registrato nel mese di dicembre di 140,3 miliardi di yen.

Da segnalare che il Pil del Giappone ha segnato una contrazione dello 0,4% nell’ultimo trimestre del 2015 e dell’1,4% su base tendenziale.