Germania si ferma, Pil in calo dello 0,2% nel terzo trimestre

14 Novembre 2018, di Alberto Battaglia

Un passo indietro che non si vedeva da tre anni: il Pil tedesco, nel terzo trimestre, è diminuito dello 0,2% nel confronto sul trimestre precedente. E’il segno di un rallentamento dell’economia europea che non risparmia la maggiore locomotiva del continente. Sul dato pesa il crollo nella produzione di autoveicoli, arrivata a perdere il 23% nel mese di settembre (anno su anno).

“Le fluttuazioni su e giù dei numeri non dovrebbero distrarci dal fatto che la ripresa economica in Germania e nell’area dell’euro rimane intatta”, ha detto il numnero uno della Bundesbank, Jens Weidmann a Berlino, “questo è il motivo per cui è anche chiaro che la strada verso la normalizzazione della politica monetaria non dovrebbe essere inutilmente lunga. Non dovremmo prendere alla leggera i rischi e gli effetti collaterali di una politica monetaria estremamente allentata”.