Germania apre alle criptovalute: gli Spezialfonds potranno investire in moneta digitale

30 Luglio 2021, di Redazione Wall Street Italia

La Germania per la prima volta permetterà ad alcuni fondi istituzionali di investire miliardi di dollari in criptovalute. Una legge che entrerà in vigore lunedì permetterà ai cosiddetti Spezialfonds con regole di investimento fisse di mettere fino al 20% delle loro partecipazioni in Bitcoin e altri cripto asset.
“La maggior parte dei fondi rimarrà inizialmente ben al di sotto della soglia del 20%”, ha detto Tim Kreutzmann, un esperto di criptovalute alla BVI, l’ente tedesco per l’industria dei fondi come riporta Bloomberg. “Da un lato, gli investitori istituzionali come gli assicuratori hanno severi requisiti normativi per le loro strategie di investimento. E dall’altro lato, devono anche voler investire in cripto”.
La volatilità degli asset potrebbe non essere attraente per tali investitori in Germania, che sono tradizionalmente molto conservatori, secondo Kamil Kaczmarski, un consulente di servizi finanziari presso Oliver Wyman LLC, una società di consulenza gestionale. Il gruppo DWS, asset manager di Deutsche Bank AG, sta monitorando gli sviluppi della vicenda, ma al momento non ha intenzione di offrire fondi che acquistano criptovalute, secondo una portavoce. DekaBank, uno dei più grandi gestori patrimoniali del paese, sta considerando di investire in valute digitali ma non ha ancora preso una decisione.