Generali: utili netti in flessione nei primi nove mesi dell’anno

9 Novembre 2017, di Mariangela Tessa

Primo nove mesi in flessione per gli utili netti di Generali, che tra gennaio e settembre si sono attestati 1.463 milioni, in flessione del 9,9% sullo stesso periodo del 2016, per effetto anche delle attività operative cessate di -253 milioni, con una minusvalenza sulle attività olandesi.

L’utile è in linea al consensus degli analisti che si attestava a 1.427 milioni. Prima delle attività cessate il risultato cresce del 7,2%. I premi sono stabili a 51.638 milioni, come è stabile il risultato operativo per 3.620 milioni.

“I risultati dei nove mesi confermano l’ottimo andamento della nostra performance e il business continua a crescere grazie all’esecuzione della nostra strategia”, ha sottolineato in una nota il cfo del gruppo, Luigi Lubelli, che evidenza anche il forte aumento degli asset di terzi in gestione, superiore al 13%, grazie alla performance di Banca Generali. “La ricerca continua dell’eccellenza e’ evidenziata dall’ottimo Combined Ratio nonostante l’aumento dei sinistri catastrofali”, conclude il manager.