Funzionario Sec: fondi passivi opachi sull’uso del voto per procura

11 Dicembre 2018, di Alberto Battaglia

I fondi comuni a gestione passiva minaccerebbero un trasparente accesso alle informazioni, per gli investitori, riguardo alle decisioni di voto assunte per procura. Lo ha detto un alto funzionario della Sec, il commissario per i valori mobiliari Robert Jackson Jr, in un discorso tenuto a New York.

“Gli investitori non ricevono abbastanza informazioni su come il loro denaro viene votato e, a causa di ciò, non possono avere contezza adeguata su come i gestori di fondi siano responsabili” delle loro attività di voto nelle società verso le quali hanno investito, ha dichiarato.

Secondo Jackson la Sec dovrebbe “esaminare più da vicino se i fondi dovrebbero essere obbligati a divulgare diversamente le informazioni sul voto per delega” per consentire decisioni consapevoli da parte degli investitori al dettaglio.

Grazie al crescente successo dei fondi a gestione passiva, colossi come Vanguard e BlackRock sono diventate azionisti rilevanti in numerose companies.