Fondi pensione europei puntano sulle infrastrutture

16 Marzo 2016, di Alessandra Caparello

AMSTERDAM (WSI) – Il fondo pensione PGGM NV, il secondo più grande d’Europa cerca di rendimenti più stabili e più alti per soddisfare al meglio le sue necessità di finanziamento, puntando alle infrastrutture.

Prevede così di espandere le infrastrutture di circa 3 miliardi di euro (3,3 miliardi di dollari) entro la fine del prossimo anno, come ha sottolineato Eloy Lindeijer, responsabile della gestione degli investimenti.

“Per noi è interessante per acquistare società con cash flow relativamente stabile che può essere messo a bilancio al fine di coprire i nostri obblighi pensionistici per un periodo di lunga data”.