Mercati, flash crash improvviso della volatilità dopo dato Pil Usa

28 Febbraio 2018, di Livia Liberatore

Pochi secondi dopo la diffusione del dato sulla crescita del Pil Usa, l’indice VIX è crollato all’improvviso da 18 a 15,65 punti per poi tornare subito più alto. Il Pil Usa è cresciuto del 2,5% nel quarto trimestre, in calo dal 2,6% della lettura preliminare, come si attendevano gli analisti. Il prodotto interno lordo risulta così in rallentamento rispetto al 3,2% registrato nel terzo trimestre. Gli sbalzi incredibili della volatilità, in quel caso al rialzo non al ribasso, sono già costati caro all’inizio del mese di febbraio a chi aveva aperto posizioni short servendosi di fondi comuni ETF appositi.