Flash crash per oro e argento, tapering Fed più vicino dopo boom occupazione Us

9 Agosto 2021, di Redazione Wall Street Italia

Tonfo di 60 dollari in pochi minuti per l’oro con gli investitori che temono che la Federal Reserve presto inizi a ritirare i suoi massicci stimoli monetari.

Il lingotto spot è arrivato a perdere oltre il 4% e l’argento è crollato fino al 7% in scia al sell-off innescato venerdì dai dati sull’occupazione migliori del previsto. Al momento entrambi i metalli preziosi hanno ridotto le perdite e segnano rispettivamente -0,94% a 1.744 $ e -1,7% a 23,9 dollari.

A luglio gli Stati Uniti hanno creato evidenziato una crescita dei posti di lavoro ai top in quasi un anno (+943mila unità) e il tasso di disoccupazione è diminuito più rapidamente del previsto. Il presidente della Fed di Dallas, Robert Kaplan, ritiene che la banca centrale dovrebbe iniziare a ridurre al più presto i suoi acquisti di asset.