Filippine: scontri in piazza al Summit con Obama

19 Novembre 2015, di Alessandra Caparello

MANILA (WSI) – Idranti sulla folla di manifestanti che protestavano in piazza contro il summit economico dei 21 paesi facenti parte dell’Apec (Asia-Pacific Economic Cooperation), alla quale partecipano anche il presidente statunitense Barack Obama e il leader cinese Xi Jinping.

Al grido di “Apec immondizia”, i manifestanti hanno buttato giù le barricate e hanno tentato di avvicinarsi all’edificio dove si svolgeva il summit. Gli scontri sono avvenuti mentre il presidente filippino Benigno Aquino accoglieva Obama, Xi Jinping e altri leader, all’inizio della seconda giornata di vertice.

Protesta Nida Floresca, un coltivatore di riso di 47 anni.

“Aquino dovrebbe proteggere la sua popolazione, la globalizzazione ha provocato un crollo dei prezzi dei nostri beni. Noi riusciamo a malapena a rientrare nelle spese”.