Fed: “coronavirus, nuovo rischio per economia mondiale”

20 Febbraio 2020, di Mariangela Tessa

Il coronavirus cinese rappresenta un rischio per l’economia americana. Lo ha scritto la Fed nelle minute relative all’ultimo incontro di politica monetaria della banca centrale americana.

In quella occasione, la banca centrale americana aveva lasciato invariati i tassi tra l’1,5 e l’1,75%. Nelle minute, la banca centrale ha citato il virus 8 volte notando che l’epidemia e le sue possibili ripercussioni deve essere monitorata attentamente.

Dalle minute emerge anche che l’incertezza relativa al commercio “è elevata”, nonostante il recente accordo tra Stati Uniti e Cina. Nel complesso c’è un crescente ottimismo sull’economia statunitense, con l’outlook “più favorevole rispetto all’incontro precedente, nonostante rimangano alcuni rischi”.