Fed, Powell: ‘inflazione rimarrà elevata con strozzature catena d’offerta, poi rallenterà a metà 2022’

4 Novembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Il numero uno della Federal Reserve Jerome Powell ha detto ieri di prevedere un ulteriore aumento dell’inflazione in Usa, a causa delle strozzature che stanno colpendo le catene di approviggionamento. E’ quanto ha detto lui stesso nella conferenza stampa successiva all’annuncio della Fed del tapering del QE, lanciato come bazooka anti-Covid nel 2020.

Powell ritiene tuttavia che l’inflazione rallenterà il passo verso la metà del 2022.

“Il nostro scenario base è che le strozzature della catena dell’offerta e gli episodi di scarsità persisteranno fino all’anno prossimo, così come l’inflazione rimarrà elevata – ha detto Powell, aggiungendo tuttavia che, “con le strozzature che si smorzeranno, la crescita si rafforzerà e l’inflazione scenderà dai livelli elevati a cui stiamo assistendo oggi”. Dal comunicato del Fomc emerge che l’economia americana continuerà a migliorare, in particolare dopo che i problemi legati alla catena di offerta verranno risolti.