Fed interviene ancora per favorire prestiti, allentati i requisiti di capitale per le grandi banche

2 Aprile 2020, di Mariangela Tessa

Nuova mossa della Fed per sostenere l’economia reale in questo momento di emergenza. Nella notte italiana, la banca centrale Usa ha allentato temporaneamente i requisiti di capitale per le grandi banche, in modo da incoraggiare i prestiti alle famiglie e alle imprese in mezzo all’incertezza del coronavirus

La misura sarà in vigore fino al 31 marzo 2021. Le banche potranno quindi escludere Treasury e riserve dagli asset dal calcolo del leverage ratio (rapporto di leva finanziaria).

“Per alleviare le tensioni nel mercato derivanti dal coronavirus e aumentare la capacità delle organizzazioni bancarie di fornire credito alle famiglie e alle imprese, mercoledì il Federal Reserve Board ha annunciato un cambiamento temporaneo alla sua regola di leverage ratio supplementare”, ha sottolineato la Fed in una nota.

Il leverage ratio supplementare, che si applica alle grandi banche con più di 250 miliardi di dollari di attività totali consolidate, richiede alle banche di detenere un capitale pari ad almeno il 3% delle loro attività totali per assorbire le perdite.