FAANG dovranno pagare tassa del 2% nel Regno Unito: è una prima mondiale

30 Ottobre 2018, di Daniele Chicca

I titoli del settore tecnologico pagano le notizie arrivate dal Regno Unito: nel piano di bilancio per il 2020 il governo britannico ha annunciato l’imposizione di una tassa digitale su Google, Facebook e le altre multinazionali dell’hi-tech. È una prima mondiale nonché una notizia che fa male al morale in Borsa: la capitalizzazione del comparto è in netto calo dai massimi di luglio. In due sedute le perdite hanno toccato i 126,4 miliardi di dollari.

Le società con almeno 500 milioni di sterline di ricavi dovranno sborsare una tassa del 2% sulle vendite di servizi digitali nel Regno Unito. L’iniziativa dovrebbe generare oltre 400 milioni di sterline addizionali per le casse statali e mettere a tacere le polemiche sulle tasse troppo basse riservate alle aziende del settore nel Regno Unito. La Commissione Europea aveva da tempo lanciato un appello per una tassa del 3% sulle società più redditizie.