Eurozona: vendite al dettaglio sotto le attese a marzo

4 Maggio 2016, di Alberto Battaglia

Le vendite al dettaglio nell’Eurozona scendono più del previsto in marzo: rispetto a febbraio il calo è dello 0,5% a fronte di una previsione degli analisti Reuters, negativa di un più modesto 0,1%. E’ un segnale poco incoraggiante per uno dei dati macro più indicativi dell’andamento dei consumi delle famiglie. La variazione su base annua è anch’essa peggiore delle attese con un incremento del 2,1 contro una previsione del 2,5%.
Sono in particolare le vendite di cibo, bevande e tabacco a subire la contrazione più significativa, con un calo dell’1,3% a marzo. Per quanto riguarda le dinamiche nei vari Paesi è soprattutto la Germania a vedere diminuiti i livelli dei consumi con un calo mensile dell’1,1%, seguita dalla Francia (-0,7%) e dalla Spagna (-0,4%).