Eurozona: Pmi composito peggio delle attese

22 Aprile 2016, di Daniele Chicca

L’attività manifatturiera e del terziario ha continuato a espandersi in aprile nell’area euro ma lo ha fatto a un ritmo inferiore alle previsioni. L’indice Pmi composito si è attestato a quota 53 punti contro le attese per un punteggio di 53,2.

La componente del manifatturiero ha registrato un risultato pari a 51,5 contro il 51,8 previsto dagli analisti. I servizi si sono attestati in area 53,2. Gli esperti interpellati da Dow Jones puntavano su una lettura di 53,5 punti.

I dati Pmi di Germania e Francia sotto le attese non hanno avuto un grande impatto sull”azionario e sul cambio euro dollaro (piatto a $1,1279).