Eurozona, Pmi Composite a record oltre 5 anni. Italia fanalino di coda

4 Gennaio 2017, di Laura Naka Antonelli

Reso noto l’indice PMI Composite dell’Eurozona, sintesi dell’indice Pmi manifatturiero e dei servizi. Il dato, reso noto da IHS Markit, si è attestato al record degli ultimi 67 mesi, con il ritmo di espansione “più sostenuto dal maggio del 2011”, salendo dai 53,8 punti del mese di novembre a quota 54,4 punti. L’indice del Pmi Composite dell’Italia si è confermato fanalino di coda, facendo dietrofront, in flessione a 52,9, il valore più basso in due mesi.

In rialzo invece il Pmi composito della Germania, al record in cinque mesi a 55,2. Molto bene anche il dato spagnolo, al massimo in sei mesi a 55,5 punti, mentre il PMI Composite della Francia è balzato al livello più alto in 18 mesi, a 53,1 punti.

In una nota Ihs Markit stima per il quarto trimestre del 2016 un tasso di crescita del Pil dell’ Eurozona dello 0,4%, a “un tasso che non si vedeva da cinque anni e mezzo”.