Eurostat: Italia prima tra big Ue per ‘mammoni’ ancora a casa

15 Maggio 2019, di Mariangela Tessa

Qualcuno li chiama ‘mammoni’. Eurostat li identifica come ‘giovani adulti’ con un’età compresa tra i 25 e i 34 anni. In Italia ben la metà di loro (il 49,3%) vive ancora con i genitori e mediamente chi riesce a uscire di casa lo fa dopo i 30 anni. Una percentuale molto più alta rispetto alla media dei 28 Paesi Ue che si attesta al 28,5%., che invece vede a 26 anni l’età media dell’indipendenza.

Secondo l’ultima fotografia scattata dall’istituto europeo di statistica in base ai dati 2017, le difficoltà economiche o le caratteristiche socio-culturali di vario genere che rallentano l’emancipazione dal menage famigliare pongono l’Italia al primo posto, tra i grandi Paesi dell’Unione, in questa classifica. Ad avere ancora maggiori problemi dei nostri ‘giovani adulti’ sono infatti solo croati (59,7), slovacchi (57%) e greci (56,3%).