Eni: Coral-Sul FLNG pronta a salpare per il bacino del Rovuma nel primo sviluppo dell’Area 4

15 Novembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Eni, in qualità di Operatore Delegato e per conto dei partner di Area 4 (ExxonMobil, CNPC, GALP, KOGAS ed ENH) ha tenuto oggi la cerimonia di battesimo di Coral Sul FLNG, il primo impianto GNL galleggiante che salperà verso le acque profonde del continente africano.
La FLNG (Floating Liquefied Natural Gas), che è parte del progetto Coral South, sarà ora rimorchiata e ancorata nel bacino di Rovuma, al largo del Mozambico. L’avvio della produzione è previsto nella seconda metà del 2022 e contribuirà ad aumentare la disponibilità di gas in un contesto di mercato altamente competitivo.
L’investimento del progetto Coral South è stato approvato 2017, appena 36 mesi dopo l’ultimo pozzo esplorativo. Le attività di costruzione della FLNG sono iniziate nel 2018 e sono state completate nei tempi e nei costi, nonostante la pandemia. Parallelamente alle attività di costruzione in Corea, diverse attività sono state intraprese in Mozambico, con il pieno supporto delle autorità locali, tra cui la campagna di perforazione e completamento in acque ultra-profonde (2000m wd) che ha coinvolto le più alte competenze e attrezzature tecnologiche e operative.