Elezioni Francia: vittoria Macron sarebbe ben accolta dai mercati (analisti)

11 Aprile 2022, di Redazione Wall Street Italia

“Ci aspettiamo che Macron sia eletto per il secondo mandato consecutivo, superando Le Pen con un lieve margine di vittoria. Una vittoria di Macron sarebbe ben accolta dai mercati, che incorporerebbero nei prezzi il calo dell’incertezza politica e un’amministrazione ancora favorevole alle aziende. Al contrario, la vittoria di Le Pen implicherebbe un acuirsi dell’incertezza politica, che porterebbe ad ampi ribassi sui mercati”. Così Lale Akoner, senior market strategist di BNY Mellon Investment Management, commenta i risultati del primo turno delle elezioni presidenziali in Francia (il secondo turno è atteso il prossimo 24 maggio). Il contesto è cambiato rispetto al 2017, quando questi due opponenti si sono confrontati l’ultima volta. Adesso, l’economia francese è alle prese con uno scenario macro-economico più complesso, con una guerra sul continente e un’inflazione annua del 5,1% circa – un tasso che era inferiore all’1,5% quando Macron aveva battuto Le Pen nel secondo round elettorale nel 2017.
A livello settoriale, una vittoria di Macron potrebbe dare un’ulteriore spinta positiva ad alcuni segmenti del mercato. In particolare, BNY Mellon Investment Management preferisce i settori dell’energia e dei materiali, i comparti influenzati dalla promessa di Macron per una transizione energetica, e così anche i titoli della difesa e i finanziari.