Effetto DBRS su banche italiane. A Piazza Affari sell sui titoli

16 Gennaio 2017, di Laura Naka Antonelli

Effetto DBRS sui titoli delle banche italiane. La decisione dell’agenzia canadese di togliere la A all’Italia, e di abbassare il rating a “BBB” alimenta i timori sulla capacità del paese di approvare nuove riforme, sulla sua fragile economia e sui problemi che affliggono il suo settore bancario.

La decisione di DBRS implica che ora le banche italiane dovranno presentare maggiori garanzie – e quindi saranno gravate da costi maggiori – nella richiesta di finanziamenti alla BCE.

Sul Ftse Mib di Piazza Affari vendite su Banco BPM -2,16%, Bper Banca -0,75%, Intesa SanPaolo -1,14%, Ubi Banca -1,42%, UniCredit -2,62%, mentre il titolo MPS rimane sospeso dalle contrattazioni.

Occhio a come i titoli MPS hanno performato nell’arco degli ultimi 12 mesi. Perdita monstre soprattutto per MPS, crollata di oltre -83%. UniCredit -41%, mentre ha limitato le perdite Intesa SanPaolo -12% circa.