Euro, Draghi: cambio flessibile e svalutazione non sono necessari

2 Febbraio 2017, di Alberto Battaglia

La svalutazione non è la risposta. Questa in sintesi il monito del presidente della Bce Mario Draghi, pronunciato a Lubiana alla cerimonia sull’adozione dell’euro da parte della Slovenia.
“Oggi ci sono alcuni che ritengono che l’Europa starebbe meglio se non avessimo l’euro e se si potessero effettuare svalutazioni”, ha detto Draghi, “ma come abbiamo visto i Paesi che hanno attuato riforme strutturali non hanno avuto bisogno di un tasso di cambio flessibile per ottenere una crescita sostenibile. E per quelli che non hanno fatto riforme, bisognerebbe chiedersi quanto beneficio effettivamente ci sarebbe da un tasso di cambio flessibile”.

Il dibattito sull’euro è tornato all’ordine del giorno in seguito alla pubblicazione di un discusso report di Mediobanca che stimava costi e benefici di un’uscita italiana dalla moneta unica.