Dopo Brexit: il trattato libero scambio Ue-Uk “fa pochi progressi”

5 Giugno 2020, di Alberto Battaglia

L’accordo di libero scambio che dovrebbe stabilire le nuove regole sul commercio fra il mercato Ue e il Regno Unito sembra ancora in alto mare, nonostante la scadenza fissata entro il 31 ottobre. Il capo negoziatore Ue, Michel Barnier, ha comunicato, infatti, che “non ci sono state significative aree di progresso… non potremo andare avanti così per sempre”.

“I progressi rimangono limitati ma i nostri colloqui hanno avuto un tono positivo”, ha detto da parte sua il capo negoziatore della Gran Bretagna, David Frost, “I negoziati continueranno e continuiamo a impegnarci per un risultato positivo”.

“Siamo vicini al raggiungimento del limite di ciò che è possibile ottenere attraverso il formato di round formali da remoto”, ha detto Frost, “Se vogliamo fare progressi, è chiaro che dobbiamo intensificare e accelerare il nostro lavoro”.